• English (UK)
  • Italian (IT)
  • French (FR)

OFFICINA 2014

Verso il semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione europea

Le proposte dei portatori di interessi

Presentazione del Rapporto “Officina 2014: l’Italia in Europa”

(draft)

 

CNEL – Parlamentino, Viale David Lubin, 2

24 Febbraio 2014, ore 15.00

 

Indirizzi di saluto

Antonio MARZANO, Presidente CNEL

S.E. Sig.ra Janine FINCK, Ambasciatrice del Granducato di Lussemburgo

S.E. Themistoklis DEMIRIS, Ambasciatore della Repubblica Ellenica*

S.E. Artis BERTULIS, Ambasciatore della Repubblica di Lettonia*

 

Read more...

Creative Europe

European Parliament: Public Service Media television seriescan strengthen Europe 

12 Feb 2014

In a conference on the Creative Europe programme and the challenges faced by Public Service Media , Members of the European Parliament witnessed how European-made television series are coming of age and increasingly giving viewers a true sense of belonging to Europe.
“Public television support the values of citizenship and will be able to bring a new experience”, said conference host MEP Silvia Costa in her opening address. “We need to support public broadcasters at national level.”

EBU President Jean-Paul Philippot was invited to touch upon the challenges faced by not only public service media but the whole European audiovisual value chain, describing the Creative Europe programme as a breath of fresh air for European culture.
“Europe has awarded a great deal of attention to data motorways. But it now needs to make sure that these motorways have cars on them, and that these cars aren’t all the same”, he said, alluding to the EU’s Digital Agenda’s strong focus on broadband network deployment.

He also showed how Public Service Media play a major role in developing and disseminating European fiction. “On average, 65% of works broadcast by public broadcasters have been produced or commissioned locally, and more than three quarters of all TV films shown by public broadcasters in 2011 in the EU15 were made in Europe.

Michel Boyon, President of the Eurovisioni International Film and Television Festival, meanwhile pointed out that the

 

Read more...

Premio Morrione

“Un buon giornalista è un buon discesista”
Lo diceva Roberto Morrione, storico giornalista della Rai, morto il 20 Maggio 2011.

I suoi amici amano ricordare questa frase perché rende bene l’idea che Morrione aveva di chi fa il giornalista, e il giornalista d’inchiesta in particolare. Deve puntare all'obiettivo con coraggio e determinazione, senza badare a quanto diventi ripido il percorso e scivolosa la neve. Con un fine chiarissimo: restituire un contesto alle notizie e fa comprendere i fatti, perché – sono ancora parole di Morrione – “Il pubblico ha sempre fame di buona informazione”.

Il Premio Roberto Morrione, nato per queste ragioni e per l’affetto che lega tuttora molti amici alla sua memoria, giunge quest’anno alla terza edizione.

È una sezione del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, ed è destinato ai giovani che vogliono misurarsi con la sfida dell’inchiesta giornalistica, che vogliono raccontare il nostro Paese, magari svelandone segreti e lati oscuri. Giovani, sì: perché il limite d’età per partecipare è di 31 anni, che non devono essere ancora compiuti alla scadenza del Bando di concorso, fissata al 15 Dicembre 2013.

 

 

Read more...