Spettacoli


Spettacoli

INSERTO SPETTACOLI (PDF)

“La Mort Dans l’âme”, 26 ottobre ore 18:00

Marc Lagnier confessa l’omicidio del suo amato figlio, ma rifiuta di spiegare le ragioni del suo gesto. È lui il colpevole, non c’è bisogno di indagare ulteriormente. Tristan Delmas, un ambizioso e giovane avvocato, è stato incaricato di difendere Marc anche se quest’ultimo non vuole. Nella ricerca della verità, Tristan indaga sulla famiglia Lagnier, portando alla luce segreti oscuri e cose mai dette. Scopre anche che la sua indagine continua ad intrecciarsi con le ricerche della polizia riguardo la morte di giovani donne. È Marc l’assassino? Ha ucciso il figlio per farlo tacere? Sua moglie ne era al corrente? A conoscenza di un indicibile segreto, Tristan non uscirà dal caso Lagnier illeso.

***

“Due soldati”, 27 ottobre 20:30

Due ragazzi ventenni, Sasà ed Enzo. Non si conoscono, anche se vivono nello stesso paese vicino Napoli. Forse si sono sfiorati al bar o in un centro commerciale. Parallele che non s’incontrano mai, nemmeno all’infinito. Sasà fa la scorta ai camion che trasportano la droga. Enzo invece è arruolato nell’Esercito e sta in Afghanistan. Stipendio sicuro, buona indennità di missione. Che gli permette di comprare casa e sposarsi con Maria.
Maria ha diciassette anni e va ancora scuola. Preferirebbe che Enzo non corresse rischi e fosse lì con lei, fa male pensare al suo soldato sulle montagne gelide di Herat. Meglio pensare a quando tornerà e troverà la casa pronta, non piena di scatoloni e imballi come ora.
Invece Enzo non torna. Muore in missione.
Funerali solenni, tanta gente, belle parole. La casa da ridare alla banca perché non ci sarà più lo stipendio per pagare il mutuo.
In una sparatoria fra cosche rivali, Sasà viene ferito. Riesce a scappare, s’infila nel gigantesco formicaio in costruzione, va a nascondersi nel primo appartamento di cui riesce a forzare la porta.
E’ quello di Enzo e Maria. Lei lo trova steso a terra, febbricitante, spaventato. Non sa niente di lui e tutto quel sangue fa paura. L’istinto sarebbe correre dai carabinieri e denunciarlo. Invece Maria gli presta soccorso. Decide di ospitarlo, almeno finché le acque non si saranno calmate.

***

“La Princesa Paca”, 27 ottobre ore 18:00

Il film parla della storia di Francisca Sánchez del Pozo, detta “Paca”, e del Principe delle lettere, Rubén Darío, il quale, all’apice della sua carriera di poeta, diplomatico e giornalista, e legalmente sposato alla bellissima Rosario Murillo, si innamora della giovane Paca, una mattina del 1898 mentre stava facendo una passeggiata con il poeta Valle Inclán nel Parco di Casa de Campo, a Madrid, dove Paca lavorava. Solo la morte del Principe delle lettere nel 1916 porrà fine alla storia d’amore, che ha dovuto affrontare il convenzionalismo dell’epoca. Nel 1956, Francisca Sánchez, che nel frattempo si era sposata con José Villacastín, decide di donare il baule con le lettere, i libri, e gli effetti personali di Rubén allo Stato Spagnolo, ritenendo che la storia meritava di essere conosciuta da tutto il mondo.

***

“Der Andere”, 28 ottobre ore 20:00

La storia parla di Nama, un 17enne rifugiato del Mali, e del suo arrivo in Germania. Nama Traore, è dovuto fuggire dal Mali e si trova di fronte alla telecamera per la prima volta. Il destino questo rifugiato minorenne e non accompagnato si intreccia con la vita dell’ ufficiale di Polizia di Berlino, Stefan, e di suo padre 75enne, Willi, anche lui da piccolo rifugiato dopo aver perso i genitori nella seconda guerra mondiale. Dopo il suo arrivo in Germania, Nama si trova ad affrontare alcuni ostacoli. Man mano che l’emarginazione aumenta, il suo desiderio di portare sua madre dal Mali in Germania si allontana sempre di più. Quando Willi si trasferisce dalla casa di riposo alla casa di Stefan con Nama al seguito, il rapporto tra Willi e Stefan degenera in una spirale negativa.
Se da un lato i tre uomini si allontanano tra di loro, dall’altro un sentimento universale li lega a un livello più profondo: stanno infatti cercando degli affetti per curare le loro ferite e una famiglia da chiamare casa.